Il 13 e 14 ottobre a Riga, presso la sede del ministero dell’agricoltura della Lettonia, si è tenuto uno dei periodici incontri tecnici delle organizzazioni europee delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici riunite nell IGOP (Interest Group on Organic Processing) di IFOAM-EU; il precedente incontro era stato ospitato da AssoBio e FederBio a Bologna nel giugno scorso.

Sono stati valutati gli sviluppi del nuovo regolamento (attualmente oggetto di confronto nel trilogo), alcune proposte di modifica degli allegati tecnici, la posizione da assumere sulla sentenza tedesca che ritiene non legittimi claim sul calcio nei prodotti che vedano l’utilizzo di litotamnio,la proposta di escludere l’uso di lecitina non biologica, la situazione degli allevamenti in Finlandia (che non è nella UE e per la quale non è stata formalizzata l’equivalenza sulle produzioni zootecniche), sull’utilizzo del PBO come sinergizzante delle piretrine  eccetera.

Oltre ad AssoBio, presenti Bionext (NL), BNN e AöL (DE), Ecovalia (ES), Latvijas Bioloģiskās Lauksaimniecības Asociācija (LV), Organic Finland (FI), Synabio (FR), Soil Association (UK).