Pubblicato su Environmental Health (2017) 16:111 (DOI 10.1186/s12940-017-0315-4) l’articolo Human health implications of organic food and organic agriculture: a comprehensive

review. Ecco l’abstract:

Questa review riassume le prove esistenti sull’impatto degli alimenti biologici sulla salute umana. Confronta la produzione alimentare convenzionale e quella biologica rispetto ai parametri importanti per la salute umana e discute il potenziale impatto delle pratiche di gestione biologica con l’accento sulle condizioni della UE. Il consumo di prodotti biologici può ridurre il rischio di malattie allergiche, di sovrappeso e obesità, ma le prove non sono determinanti a causa di probabili fattori confondenti, in quanto i consumatori di alimenti biologici tendono ad avere uno stile di vita più sano in generale. Tuttavia, gli esperimenti sugli animale suggeriscono che mangime di identica composizione di produzione biologica e convenzionale abbia un impatti in diversi modi sulla crescita e lo sviluppo.

Nell’agricoltura biologica, l’uso di pesticidi è limitato, mentre i residui in frutta e verdura convenzionali costituiscono la principale fonte di esposizioni di pesticidi umani.

Gli studi epidemiologici hanno riportato effetti negativi di alcuni pesticidi sullo sviluppo cognitivo dei bambini ai livelli attuali di esposizione, ma questi dati non sono stati finora applicati nella valutazione formale dei rischi dei singoli pesticidi.

Le differenze nella composizione tra colture biologiche e convenzionali sono limitate, come un contenuto leggermente più elevato di composti fenolici nell’ortofrutta biologica e, probabilmente, anche un contenuto inferiore di cadmio nei cereali biologici.

I prodotti lattiero-caseari biologici, e forse anche le carni, hanno un contenuto più elevato di acidi grassi omega-3 rispetto ai prodotti convenzionali. Ma queste differenze sono probabilmente di significato nutrizionale marginale. 

Di maggiore preoccupazione è l’uso prevalente degli antibiotici nella produzione animale convenzionale come fattore chiave dell’antibiotico-resistenza nella società; l’uso di antibiotici è meno intenso nella produzione biologica.

Nel complesso, questa review sottolinea diversi documentati e probabili benefici per la salute umana associati alla produzione biologica di alimenti e che l’applicazione di tali metodi di produzione è probabilmente vantaggiosa nell’ambito dell’agricoltura, per esempio nella gestione dei parassiti.